Home / News / FORUM ITALIA-COREA DEL SUD SU SCIENZA, TECNOLOGIA E INNOVAZIONE

 

Dal 20 al 22 giugno si è tenuto presso il palazzo El Tower di Seoul la 7° edizione del “Italy-Korea Forum on Science Technology and Innovation” il principale appuntamento in ambito tecnico-scientifico tra Italia e Corea del Sud, volto a rafforzare sinergie e connessioni tra centri di ricerca, istituti e università attive in ambito innovativo, creando nuovi legami tra le due penisole.

Il Forum è stato organizzato dalla National Research Foundation coreana in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Seoul e con il sostegno del Ministero per la Scienza e l’ICT coreano. L’evento bilaterale è stato aperto per l’Italia dalla Direttrice Centrale per la promozione integrata e l’innovazione Min. Plen. Cecilia Piccioni e l’Ambasciatore d’Italia a Seoul Federico Failla, e per la Corea del Sud dal Direttore Generale per la Cooperazione Internazionale del Ministero della Scienza e dell’ICT, Kim Seong-Gyu.

Il Forum Italia-Corea su Scienze, Tecnologie e Innovazione è inquadrato nell’ambito dell’Accordo di Cooperazione Scientifica e Tecnologica che vige tra i due paesi dal 2007. È un appuntamento triennale che si tiene alternativamente in Italia e in Corea del Sud. Oltre a trattare argomenti di interesse comune, il Forum traccia la strada della cooperazione bilaterale nel settore, tra il nostro paese e un partner quale la Corea del Sud, tra i primi al mondo per investimenti in Ricerca e Sviluppo: nel 2020 ha investito il 4,8% del PIL nazionale in ricerca e sviluppo (dati OCSE).

La tre-giorni ha visto oltre 30 ricercatori italiani e coreani confrontarsi su 4 tematiche di grande attualità: l’idrogeno e il contrasto al cambiamento climatico, ricerca e innovazione applicata all’aerospazio, microelettronica e scienza e tecnologia per i beni culturali.

Il CNR è stato rappresentato da ricercatori dell’Istituto di Tecnologie avanzate per l’Energia – ITAE (G. Squadrito), Istituto per la tecnologia delle membrane – ITM (E. Tocci), Istituto per la microelettronica e microsistemi – IMM (A. Pecora, D. Trucchi).

I ricercatori CNR hanno presentato le attività degli istituti con approfondimenti tematici.

Erano inoltre presenti: ENEA, Fondazione Bruno Kessler, Istituto Centrale per il Restauro, Politecnico di Torino, Università della Tuscia, Università di Roma3 e Università di Pavia.

In evidenza per ciascun tema non solo gli aspetti applicativi ma anche le concrete opportunità di cooperazione bilaterale in settori che assumono sempre più rilevanza geostrategica internazionale.

Così l’Ambasciatore d’Italia a Seoul, Federico Failla: “Il Forum su scienza, tecnologia e innovazione rappresenta il principale appuntamento tra Italia e Repubblica di Corea quest’anno, e non solo nel settore innovativo. Gli argomenti che abbiamo trattato, penso alla microelettronica e all’idrogeno come fonte alternativa di energia, sono al centro del dibattito internazionale e della geopolitica tra Paesi. Gli esperti dei nostri due Paesi hanno lavorato congiuntamente per trovare nuove soluzioni, ma anche nuove opportunità di collaborazione: l’Italia e la Corea del Sud sono ambedue Paesi con una grande tradizione innovativa che permette loro di essere all’avanguardia in settori strategici. La

cooperazione, intesa come creazione di reti e piattaforme di conoscenza è la via migliore per rafforzare ulteriormente questo nostro primato”.a (119)

 

Share This