Home / Territorio

 

L’ITAE da sempre promuove iniziative e partecipa a progetti che mirano allo sviluppo locale, mettendo a disposizione del territorio le proprie competenze e conoscenze.

A tal fine ha collaborato e collabora a livello locale con la Regione Siciliana, i comuni, le imprese, le università, le scuole, le associazioni di categoria, gli ordini professionali ed i distretti tecnologici.

A livello regionale, ha partecipato a vari tavoli tecnici per la definizione della Strategia Regionale per l’Innovazione. L’ITAE, attualmente, fa parte del gruppo di lavoro, costituito dall’Assessorato regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità, che sta elaborando il nuovo piano energetico regionale.

Con il comune di Messina, con altri comuni della provincia e di altre provincie siciliane, sono stati stipulati diversi accordi di collaborazione con lo scopo di elaborare e definire interventi finalizzati a trovare soluzioni specifiche alle esigenze dei territori relativamente:

– alle applicazioni delle tecnologie energetiche innovative a basso impatto ambientale sia negli edifici che nel settore trasporti;

– alla diffusione di forme e modalità volte ad incrementare l’efficienza ed il risparmio energetici;

– alla diffusione ed all’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Nel comune di Capo d’Orlando, ad esempio, una cittadina situata sul lato tirrenico della provincia di Messina, grazie ad un finanziamento del Ministero dell’istruzione, della ricerca e dell’università, è stato realizzato un intervento che prevedeva un sistema di trasporto pubblico (passeggeri e merci) basato su veicoli elettrici ed a idrogeno.

Rapporti di collaborazione sono stati instaurati anche con altri enti locali ed organi periferici di istituzioni nazionali. Con la Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Messina è stato stipulato un accordo di collaborazione, insieme ad un altro istituto del CNR, l’Istituto per i beni archeologici e monumentali, per la realizzazione di una rete di monitoraggio strutturale preventivo, energeticamente autonoma, per analisi di lunga durata sulla stabilità del Teatro Antico di Taormina.

Intensa anche la attività di collaborazione sia con le università siciliane – Palermo, Catania, Messina ed Enna – che con quelle calabresi in particolare con l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria e l’Università della Calabria di Cosenza.

Insieme alle università, vengono svolte iniziative progettuali congiunte. Alcuni professori universitari sono associati presso l’ITAE e vengono  sottoscritte specifiche convenzioni operative riguardanti borse di studio ed assegni di ricerca. L’ITAE ospita ed assiste gli studenti che devono preparare la tesi di laurea su tematiche scientifiche attinenti alle attività dell’istituto.

Con lo scopo di facilitare ed intensificare, nel proprio territorio, le relazioni tra il modo della ricerca e quello dell’impresa, in un settore strategico per l’economia siciliana, l’ITAE ha sostenuto e promosso la nascita del Distretto Tecnologico Trasporti Navali Commerciali e da Diporto “Sicilia Navtec”. Il Distretto è stato costituito nel 2008 nell’ambito delle politiche, delle strategie e delle linee di intervento promosse e adottate dalla Regione Sicilia nel campo della ricerca, dell’innovazione e del trasferimento tecnologico. È gestito da una società consortile ed opera nel settore dei trasporti navali commerciali e da diporto ed annovera tra i propri soci: 10 imprese, sia grandi che PMI, le più rappresentative del settore in Sicilia; le Università di Palermo, Catania e Messina; il CNR; tre enti ricerca privati; la Regione Siciliana; sette tra consorzi, associazioni di categoria ed il Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia.

Dalla sua costituzione, il Distretto ha attuato sette progetti di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico, che ha visto la partecipazione congiunta di imprese ed enti di ricerca. Attraverso questi progetti, sono stati raggiunti importanti risultati che hanno portato alla realizzazione di prototipi di imbarcazione o nuovi sistemi che integrano varie tecnologie energetiche per navi, yacht, pescherecci.